SEI IN > VIVERE LUGO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Donato un nuovo ecografo al Centro di Prevenzione Oncologica dell’Ospedale di Lugo

4' di lettura
18

Nella giornata di martedì 16 aprile, si è svolta la cerimonia di ringraziamento per la donazione di un ecografo di ultima generazione da parte dell’Associazione Donne Protette, della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo e di ICEL Scpa, a favore del Centro di Prevenzione Oncologica dell’Ospedale “Umberto I” di Lugo.

La cerimonia si è svolta alla presenza di: Paolo Tarlazzi, Direttore dell’Ospedale di Lugo; Federica Boschi, Direttrice del Distretto di Lugo; Elisa Bucchi, Responsabile del Centro di Prevenzione Oncologica di Lugo; Laura Poletti, Presidente dell’Associazione Donne Protette di Lugo; Mirco Lacchini, Presidente di ICEL Scpa; Andrea Babini, Amministratore Delegato di ICEL Scpa e membro del CDA della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo; Patrizia Ruggeri, Presidente dell’Associazione Fiori d’Acciaio di Faenza; Sindaco di Lugo.

L’ecografo rappresenta l’ultima tecnologia sviluppata da Canon Medical per la salute della donna, offrendo una vasta gamma di soluzioni per il benessere femminile. “La sua capacità di diagnosi precoce e l’affidabilità dei risultati – ha spiegato la dott.ssa Bucchi – contribuiscono ad ottimizzare il percorso clinico delle pazienti, fornendo una vasta gamma di strumenti per migliorare la visualizzazione dell’anatomia complessa, anche in combinazione con modalità di imaging vascolare come la Superb Microvascular Imaging”. Inoltre, i trasduttori a banda ultra larga e applicazioni specifiche offrono un eccezionale omogeneità e definizione superiore su tutto il campo di vista e ciò significa che il clinico può ottenere immagini più chiare e dettagliate per una diagnosi più precisa e un trattamento più efficace. “Ci tengo a ringraziare tutti di cuore a nome della Prevenzione Oncologica dell’ambito di Ravenna per il sostegno e l’impegno costante dei donatori, ed in particolare dell’Associazione, nei confronti del nostro Centro e a sottolineare ancora una volta l’importanza della prevenzione e della collaborazione”, ha concluso la dott.ssa Bucchi.

È intervenuta poi la Presidente dell’Associazione Donne Protette: “vogliamo ringraziarvi per essere qui oggi, in questa giornata che è importante per due motivi: in primo luogo, per l’inaugurazione di questo ecografo di ultima generazione che ha lo scopo di ottenere diagnosi sempre più dettagliate, precise e mirate, quindi fondamentale per l’attività di prevenzione; in secondo luogo, perché vogliamo ricordare, proprio nel giorno del suo compleanno, la nostra Presidente, Marilisa Graziani, scomparsa recentemente, che teneva tantissimo al raggiungimento di questo obiettivo. La nostra Associazione è una piccola realtà che da quando si è costituita nel 2010 è riuscita a realizzare grandi cose, sempre con trasparenza e serietà, riuscendo a conquistare la fiducia di tanti sostenitori che con le loro donazioni ci hanno permesso di raggiungere obiettivi molto importanti, a cui si aggiunge questa ultima donazione. Quest’ultimo dono per noi è il più importante tra tutti quelli fatti fino ad oggi, perché è l’ultimo progetto iniziato con la nostra Presidente, Marilisa Graziani, che ci ha passato il testimone e ora tocca a noi continuare questa attività di volontariato con lo stesso entusiasmo e passione che aveva lei”.

“La Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo –ha aggiunto il dott. Babini – è lieta di aver contribuito al completamento della donazione di un avanzato sistema ecografico all’Ospedale di Lugo, un passo avanti significativo verso il potenziamento delle capacità diagnostiche dell’istituto e l’offerta di un servizio sanitario di eccellenza alla nostra comunità. Questo progetto riflette il nostro impegno costante nel sostenere iniziative che promuovono il benessere e la salute pubblica, in linea con i valori fondamentali di responsabilità sociale che da sempre guidano le nostre attività”.

Infine, il dott. Lacchini ha aggiunto: “è con grande onore e profondo senso di responsabilità che mi trovo qui oggi a rappresentare ICEL, in occasione di questa cerimonia significativa organizzata dall’AUSL della Romagna. Oggi celebriamo un gesto di grande importanza per la comunità, reso possibile grande al sostegno e all’impegno di tutti noi e, in particolare, dell’Associazione Donne Protette. In ICEL, crediamo fermamente nella responsabilità sociale d’impresa e nell’importanza di contribuire attivamente al benessere della comunità in cui operiamo e la nostra collaborazione con Donne Protette rappresenta un esempio lampante di come insieme possiamo fare la differenza, supportando cause meritevoli e fornendo strumenti essenziali per migliorare la qualità della vita delle persone.”

I più sentiti ringraziamenti ai donatori anche da parte della Direzione Sanitaria di Lugo e di tutta l’Azienda USL della Romagna.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2024 alle 12:15 sul giornale del 18 aprile 2024 - 18 letture






qrcode